Checkin:
Notti: Persone: Prenota ora

La Via degli Dei: 120 km a piedi attraverso il Mugello

il sentiero degli dei

Tra le esperienze da fare nel nostro territorio non potete assolutamente perdere il “Sentiero degli Dei”, meglio conosciuto come “La Via degli Dei”. Vediamo di cosa si tratta e dove soggiornare.

La Via degli Dei Bologna Firenze: cosa è e come nasce

La Via degli Dei, conosciuta anche come “Sentiero degli Dei”, è un itinerario antichissimo, di origini prima etrusche e poi romane, che collega in circa 125 km Bologna e Firenze sulle tracce dell’antica via che si percorreva per raggiungere Bologna da Firenze e/o viceversa.

Durante il percorso sono evidenti tracce di romanità nei selciati che risalgono all’antica e spettacolare via Flaminia Militare.

L’idea di ripercorrere questo cammino degli degli dei nasce nel 1996 grazie a un progetto promosso dalla rivista Airone, il Club Alpino Italiano di Bologna e Firenze, Enti locali, Associazioni dei territori che delineano la via, Sentiero Italia e da altri collaboratori privati che hanno voluto riportare in auge questa tradizione.

La Via degli Dei prende il nome dai monti presenti lungo l’itinerario di circa 125 km che ricordano gli antichi dei Greci: Adone, Venere, Luario, Giunone.

Ma in cosa consiste oggi ripercorrere la Via degli Dei?

Si tratta di un itinerario di trekking di difficoltà media che si può percorrere sia a piedi che in mountain bike. Il percorso è caratterizzato da sentieri, strade bianche e tratti di asfalto ed è molto impegnativo nella salita e nella discesa dal Monte Gazzaro, nel cuore del Mugello.

Come leggiamo dal sito della ProLoco:

La Via degli Dei ripercorre sentieri tracciati da duemila anni. Gli Etruschi lo percorsero per sviluppare i traffici e favorire il loro dominio sulla Pianura Padana per almeno quattro secoli (VII-IV sec. A. C.). Successivamente i Romani, avendo fondato nel 189 a.C. la colonia di Bononia (Bologna), sentirono la necessità di garantire un collegamento con Arezzo e Roma passando dagli Appennini e costruirono, sul tracciato etrusco, una vera e propria strada. Neppure durante il medioevo si perse l’abitudine di battere a piedi o a cavallo questo antico percorso, il più agevole che permettesse di attraversare l’Appennino. Al lastricato romano, sfaldatosi nel tempo, si sostituì una mulattiera, senza pavimentazione, più stretto, utilizzato dai viandanti che avessero necessità di transitare su questo tratto. Il sentiero attraversa numerosi luoghi di interesse naturalistico e paesaggistico a quote intorno ai 1000 m s.l.m. In alcuni punti il cammino passa proprio sulle antiche pavimentazioni stradali ancora superstiti dopo 2.000 anni di storia.

La Via degli Dei: dove dormire e tempi di percorrenza

L’antico itinerario del “Sentiero degli Dei” si percorre in circa cinque giorni e cinque tappe, ma se non siete dei “camminatori” abituali è consigliabile ripercorrere questo antichissimo percorso in sei o sette giorni. Prendersi qualche giorno in più vi farà vivere questa esperienza nel migliore dei modi, assaporando ogni momento, godendo del relax che solo posti così possono regalare e catturando ogni dettaglio.

Il nostro Hotel, a Pratolino nel cuore delle colline fiorentine, è ideale per chi decide di percorrere questo itinerario. Contattaci per scoprire i pacchetti pensati per te e buona avventura, caro viandante!

Chiama
Prenota