Checkin:
Notti: Persone: Prenota ora

Firenze si illumina con l’evento Light Festival

Nella città di Firenze è in corso il Light Festival – F-light: una manifestazione artistica e culturale che sta animando le serate fiorentine grazie a incantevoli installazioni di luci che attraversano la città.

È un evento organizzato da Mus.e, diretto da Sergio Risaliti e promosso dal Comune di Firenze.

Ma è soprattutto un’occasione importante per affrontare il tema, sempre attuale, delle migrazioni. Infatti, la parola chiave di quest’anno per il F-light  è frontiera, intesa come orizzonte e limite.

Il grande Festival delle luci inizia con installazioni di video-mapping su Ponte Vecchio – con il patrocinio di UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) – che, come registrato già dalle precedenti edizioni, portano sempre numerosi spettatori.

Piazza Santa Maria Novella, la Basilica di San Lorenzo, la Torre di Arnolfo, il Palazzo della Camera di Cammercio, Ponte Vecchio e il Mercato Centrale sono alcuni dei luoghi all’interno della città dove sono presenti le installazioni che intrattengono numerose persone con giochi di luce, attività educative, proiezioni e incontri.

Ad ogni luogo corrisponde un tema specifico, ne citiamo alcuni qui di seguito:

La Torre di Arnolfo

L’obiettivo delle 17 proiezioni presenti presso la Torre di Arnolfo è quello di sollecitare i paesi di tutto il mondo  ad assumersi la responsabilità di raggiungere entro il 2030 i seguenti obiettivi riguardanti lo sviluppo sostenibile: porre fine alla povertà e alla fame, limitare la pressione dell’uomo sulla natura, fermare il riscaldamento globale, assicurare prosperità e pace nel mondo.

La Camera di Commercio

È considerato il luogo principale di riflessione sull’economia e sul lavoro. Qui le proiezioni raccontano la storia della Camera di Commercio, partendo dal suo passato fino a raggiungere i suoi obiettivi futuri.

Il Santo Spirito

Qui viene proiettata la cosiddetta “Dimora Luminosa”, in cui vengono proiettate le opere dei partecipanti alla Open Call lanciata dallo IED (Istituto Europeo del Design).

Il Palazzo Medici Riccardi

Nel Palazzo Medici Riccardi troviamo un’installazione chiamata “Limen” che in latino corrisponde a soglia, inizio, principio. Attraverso a degli specchi sul pavimento, i 7 raggi di luci creano un meraviglioso gioco di riflessi che permettono al visitatore di sentirsi protagonista dell’installazione.

Un evento da non perdere per godere di uno spettacolo unico in una città storica come Firenze ma soprattutto un’occasione per riflettere su temi importanti come appunto quello dei rifugiati, tema cardine della manifestazione.

Chiama
Prenota